Devi potare le tue piante. Ecco come si fa

6 Ottobre 2015

È il momento di potare i rami, una delle operazioni più importanti dell’autunno. Attenzione, però: se con l’arrivo dell’autunno il giardino si prepara a rallentare i tempi di crescita delle piante, di fioritura, questo non significa che non abbia più bisogno di attenzioni e cure.

Tagliare i rami di alberi e arbusti è un’operazione fondamentale per molti aspetti. E questo è il momento migliore per farlo, anche nel rispetto della “salute” delle tue piante. Vuoi sapere come mai?

Un taglio molto importante

Potare è importante, aiuta a dare forma e ristabilire una linea estetica “compromessa” dalle crescite rigogliose o dalle malattie, ma serve anche a dar “vigore” alle piante, rinfoltendole alla base, oppure a evitare rami sporgenti che possano ombreggiare zone da tenere soleggiate o intralciare il percorso su vialetti e marciapiedi.

Devi potare…

  • Se hai rami di alberi sopra la strada o se intralciano il percorso
  • Se le tue piante sono secche o malate
  • Se le tue piante sono “in competizione”, ossia sfregano o si lesionano la corteccia
  • Se ci sono getti deboli alle estremità o boccioli non sviluppati
  • Se ci sono estremità e foglie morte

Potare, come si fa?

Si taglia in modo diverso, a seconda del tipo di pianta e del periodo. Anche se è autunno non è per niente detto che si debba potare tutto quello che cresce nel tuo giardino e che si debba farlo allo stesso modo. Tu sai cosa e come tagliare?

Alberi

albero-segato-motosegaGli alberi vanno potati tagliando il più vicino possibile a un germoglio che sia rivolto verso l’esterno della chioma. I rami più grandi si potano solo se necessario. Se un taglio porta allo scoperto una superficie troppo grande, bisogna proteggerla dai rigori dell’inverno, dall’insorgenza di muffe e marciture: bisogna applicare del mastice per potature.

Arbusti e cespugli

Gli arbusti e i cespugli di fiori possono essere potati con attenzione, accorciando ogni ramo di circa un terzo, per dare una forma ordinata ed evitare zone troppo vuote. Accorciare i rami nella parte alta della pianta favorisce l’infoltimento in quella inferiore. In basso, infatti, tende a esserci meno luce e, quindi, meno rami.

Siepi

Le siepi non andrebbero potate. Al massimo è il momento di proteggerle, curarle, magari concimare il loro terreno. Il bosso, in modo particolare, non va toccato: si pota solo in primavera. Il ligustro, invece, è robustissimo, può essere potato anche con tagli vigorosi, ma praticati con attenzione.

Gli stumenti da usare

Motoseghe, tagliasiepi, cesoie, troncarami… quale utensile bisogna usare per potare un arbusto o un albero? I giardinieri esperti lo sanno e sanno bene che esistono lame specifiche per diversi tipi di pianta. La cosa che è davvero fondamentale, è che la lama stessa sia ben pulita e sterilizzata. Questo è importantissimo, per evitare il propagarsi di infezioni o fughi. I tuoi utensili sono pronti per la potatura?

Perché si pota un albero? In natura non ne ha bisogno!

È vero: in natura un albero fa crescere le proprie fronde in modo armonico e, se lasciato libero di far prosperare la propria chioma, questa, a un certo punto si arrotonderà. Tuttavia, il maltempo, le malattie oppure la presenza dell’albero nei pressi di un vialetto, un sentiero, un percorso, ma anche cavi elettrici o altre piante, sono fattori che possono richiedere un intervento “netto”. Si pota ora, in autunno, perché la pianta sta per andare nel suo letargo vegetativo e affronterà meglio il taglio.

È un lavoro vero e proprio

Come hai visto, la potatura non è un gioco da ragazzi. Le piante hanno bisogno di attenzione, cura, di strumenti adatti, di una buona scelta di tempi e di un taglio effettuato con conoscenze e metodo. Se hai un giardino o un’area verde che ricopre una funzione di “immagine” per la tua attività, come nel caso di un ristorante, un albergo, un condominio o un centro congressi, non puoi permetterti di improvvisare.

Affidati ai professionisti

L’ideale è affidarsi a personale preparato e dotato degli strumenti più adatti. Ti consigliamo quindi di metterti in contatto con noi, in modo da ricevere un preventivo gratuito e concordare tempi e modalità degli interventi. Grazie alla nostra posizione privilegiata nel cuore di Varese possiamo raggiungere qualunque punto della Lombardia. Se ti trovi nell’area di Milano o Como, ma anche a Novara o nel Canton Ticino, contattaci per concordare un sopralluogo e ricevere un preventivo gratuito: i nostri professionisti della potatura ti proporranno una soluzione di intervento, calibrata sulle tue esigenze e con una particolare attenzione agli strumenti e ai problemi delle tue piante. Ti basta fare clic su questo collegamento

Leave a Comment